A cosa fare attenzione quando si acquista una casa da ristrutturare | Giancarlo Grandi

Acquistare una casa da ristrutturare può essere un ottimo investimento e un modo perfetto per riuscire a dare quel tocco personale alla propria abitazione, realizzandola esattamente come si vuole. In molti provano questo metodo, capace di dare grande soddisfazione quando si riescono a riportare in vita vecchi immobili. Non sempre però. Molti infatti si ritrovano ad affrontare un’impresa più grande delle proprie capacità economiche e di conoscenza, rischiando di vederla fallire molto prima del termine. Vediamo insieme allora come poter affrontare senza problemi l’acquisto di una casa da ristrutturare.

Risolvere facilmente i problemi della casa

Le case da ristrutturare spesso possono essere distinte in due grandi categorie: gli immobili in rovina e le case sgradevoli. Queste ultime sono case architettonicamente non gradevoli, case dove la vernice si sta staccando dai muri, dove il giardino è incolto o che al loro interno hanno un odore persistente di “antico”. Possiamo descriverle brevemente come case che hanno bisogno di una rinfrescata.

Se questi appena elencati sono i problemi maggiori che si incontrano durante l’ispezione dell’immobile, allora possiamo sperare di fare un ottimo affare. Passare la vernice dentro casa è uno dei lavori più facili da fare in autonomia, purché si rispettino alcune accortezze come l’uso di strumenti adeguati o del nastro di carta per proteggere gli elementi più delicati. Anche qualora si voglia procedere assumendo un imbianchino, il costo è di molto inferiore rispetto a problemi quali la ricostruzione di un bagno o di una cucina. Valutare bene quali possono essere i problemi è sicuramente una delle prima cose da fare quando si ha intenzione di acquistare un immobile da ristrutturare.

Identifica tutti i problemi e non solo i più difficili

Identifica tutti i problemi di una casa da ristrutturare

Ci sono imperfezioni più difficili da risolvere. Problemi alle fondamenta, alla struttura o al tetto sono tutte situazioni che si possono sistemare, ma che richiedono un esborso economico diverso a seconda della difficoltà. Nessun problema è da sottovalutare. Infatti, nonostante gli interventi su fognature, riscaldamento e sistemi di aria condizionata siano sicuramente più costosi rispetto a muffe o fondamenta umide, questi ultimi possono ripresentarsi anche dopo aver operato gli interventi di miglioramento.

Anche il problema più piccolo deve essere valutato a fondo. Ci sono casi infatti nei quali proprio questi possono suggerire di non portare a termine la trattativa. Tornando ad esempio alla muffa, se questa è strutturale e non dovuta a una cattiva areazione della casa, tutti gli interventi potrebbero risolversi come una vera e propria battaglia contro i mulini a vento. Apriamo gli occhi, ci sono casi in cui per quanto possa essere conveniente il prezzo d’acquisto, la soluzione migliore sarebbe buttare giù l’edificio e costruirne uno nuovo.

Stima i costi di ristrutturazione della casa

Una volta definiti quali sono i problemi della casa che si vuole acquistare, bisogna stimare i costi necessari per risolverli. In molti casi questo risulta un lavoro troppo complesso e delicato per chi non ha esperienza nel settore. Complesso perché sono molti gli elementi da prendere in considerazione e che tendono spesso a passare in secondo piano se non sia ha mai avuto a che fare con una ristrutturazione. Delicato perché bisogna fare attenzione a non sottovalutare niente, per evitare che i costi per la casa vadano a incrementare esponenzialmente dopo l’acquisto.

Anche in base alla stima dei costi di ristrutturazione si potrà provare a contrattare uno sconto sul prezzo. Ovviamente, più grandi saranno i problemi riscontrati a seguito dell’ispezione iniziale e maggiore sarà la possibilità di spuntare un buon prezzo, facendo sempre attenzione a stimare in maniera reale le possibilità di ripristino dell’immobile. L’attesa necessaria per i lavori di ristrutturazione, la permanenza sul mercato, la possibilità di pagare tutto e subito sono elementi che possono influenzare nel complesso il prezzo finale.

Considera sempre le aspettative di chi sta vendendo

Considera sempre le aspettative di chi sta vendendo

Tutto il discorso sulla valutazione dei problemi, dei tempi del restauro e degli interventi necessari deve sempre essere rapportato alle aspettative di chi sta vendendo casa. Se quest’ultimo non ha coscienza dei problemi dell’immobile, non sarà disposto a rivedere il proprio prezzo e ogni contrattazione si rivelerà inutile. Al contrario, se il venditore sa quali sono i punti deboli, allora sottolinearli può essere un buon modo per riuscire a concludere un buon affare.

Allo stesso modo, fare un’offerta troppo bassa rispetto al prezzo di vendita farà fuggire il venditore, che sarà meno disposto a considerare anche offerte successive da chi ha “provato a fregarlo”. Bisogna essere realistici e considerare sempre che anche chi sta vendendo vuole portare a casa un buon affare.

Se non riesci a valutare da solo lo stato di salute di un immobile da ristrutturare ma hai voglia di fare comunque un acquisto conveniente, puoi contattarmi e chiedermi una consulenza. Posso aiutarti in tutto il processo di valutazione e acquisto.


Chi Sono

Sono Giancarlo Grandi, agente immobiliare di Milano con più di 30 anni di esperienza. Offro i miei consigli a chi vuole affrontare una compravendita immobiliare nella maniera più serena possibile, per evitare sorprese e per raggiungere al meglio il proprio obiettivo.

Seguimi su Fb

Ultimi articoli

Guida sui nuovi quartieri di Milano, le zone che stanno avendo uno sviluppo importante nel tessuto immobiliare ed economico cittadino | Giancarlo Grandi

 

Molti dicono che Milano non regga il confronto con le grandi città d’arte del Belpaese, ma di certo la città lombarda ha un grande pregio: la bellezza di Milano è distribuita sul territorio, nei suoi quartieri, nelle forme più svariate, ma è una bellezza nascosta, timida, che richiede tempo per essere scoperta.

Leggi tutto...

Conviene acquistare casa su carta? | Giancarlo Grandi

 

Conviene comprare una casa nuova o da ristrutturare? La scelta dipende in primo luogo dalla zona in cui si vuole andare ad abitare. Nelle periferie delle grandi città e di quelle in espansione, per rispondere alla richiesta abitativa, stanno sorgendo vere e proprie città satelliti, con spazi verdi, centri commerciali, servizi e possibilità di parcheggiare l'auto: una serie di aspetti positivi fondamentali per alcuni acquirenti.

Leggi tutto...

Hai uno o più animali e devi comprare casa? Considerazioni prima dell’acquisto. | Giancarlo Grandi

 

Nessuna casa può essere definita tale senza un animale.
Sono oltre 60 milioni gli animali domestici – tra cani, gatti, piccoli roditori, pesci, uccelli e tartarughe – che vivono nelle nostre case. Secondo la fotografia scattata dal Rapporto Italia 2017 di Eurispes, il 33 per cento ha almeno un animale domestico: il miglior amico resta il cane (62 per cento) seguito dal gatto (40,8 per cento). Quando l’esigenza di cercare una casa si affianca alla necessità di trovare un luogo valido anche per i nostri amici a quattro zampe, le cose possono complicarsi.

Leggi tutto...

Vantaggi e svantaggi di vivere in centro o in periferia a Milano | Giancarlo Grandi

 

Andare a vivere a Milano sembra essere tutt’oggi una valida opzione, sia per coloro che sono alla ricerca di un lavoro, sia per coloro che sono alla ricerca di un valido percorso formativo. Nonostante la crisi economica, che si fa sentire anche in questa città, Milano continua ad essere ricca di opportunità e con uno stile di vita a sé rispetto al resto della Penisola, un modo di vivere, se vogliamo, più internazionale e cosmopolita.

Leggi tutto...

Guida aggiornata su tutti i bonus fiscali del 2018 del settore immobiliare | Giancarlo Grandi

Bonus immobili: le agevolazioni 2018 sono più convenienti

Chi sta pensando di sistemare casa e godere di tutti i vantaggi dei bonus stabiliti dalla legge ha ancora qualche mese di tempo. Infatti alcuni sconti fiscali sono stati prorogati fino al 31 dicembre2018. Scopriamo insieme tutte le novità per il 2018 nel settore immobiliare e in particolare dei cosiddetti “bonus”, ovvero dei vantaggi fiscali in termini di detrazioni, già esistenti e prorogati, oppure introdotti ex-novo dal Governo.

Leggi tutto...